Cos’è e quanto costa il pellet? 2 Settembre 2016 – Posted in: Articoli

Il pellet è un prodotto naturale, ottenuto da poche e semplici lavorazioni meccaniche attraverso le quali il legno e/o altre biomasse vengono essiccati e pressati in modo da ottenere piccoli cilindri (6-12 mm). La pressatura conferisce al pellet una densità energetica doppia rispetto a quella del legno e caratteristiche di combustione nettamente migliori. La lignina, contenuta naturalmente nella legna, svolge la funzione di collante, così da tenere insieme le particelle che costituiscono i cilindretti e rendere il prodotto al 100% naturale, senza alcun additivo artificiale.

Quando comprarlo e come valutarlo?

Il periodo migliore per comprarlo è quello estivo, mentre nei mesi di maggior consumo (da ottobre a gennaio) il prezzo tende a crescere. Nei mesi invernali il prezzo di un sacco da 15 kg di pellet certificato si attesta infatti intorno a 4/4,20€, e può scendere fino a 3,60€ al sacco nel periodo primavera-estate.

Il prezzo varia anche in funzione delle condizioni meteorologiche: se l’inverno è meno rigido, c’è una maggiore offerta sul mercato, con un conseguente abbassamento dei prezzi.

Il prezzo del pellet parte da un minimo di 3 euro ad un massimo di 5 euro per un sacchetto di 15 kg.

In media il prezzo del pellet si aggira intorno ai 30-32 € al quintale, con picchi di 50 euro al quintale, in base alla quantità acquistata, e 200-230 € a tonnellata se il pellet viene acquistato in bancali (70 sacchi da 15 Kg).